Questo sito utilizza i cookie per offrire tutte le sue funzionalità. Cliccando su accetto, acconsenti al loro utilizzo secondo la nostra cookie policy - Leggi di più - Acconsento
Bianco
Cascina Belmonte

Benaco Bresciano Riesling IGT "Firmamento" 2019

vinoVegan
Condividi
Sensi
Sapore
Aromi di frutta tropicale, agrumi e seducenti profumi di fiori
Colore
Giallo verdolino
Affinamento
Acciaio
16,90 €
Dettagli
Cantina
Cascina Belmonte
Sapore
Aromi di frutta tropicale, agrumi e seducenti profumi di fiori
Annata
2019
Colore
Giallo verdolino
Denominazione
Benaco Bresciano IGT
Vitigni
Riesling Renano
Affinamento
Acciaio
Alcol
12% VOL
Uvaggio
100% Riesling Renano
Filosofia
Vegan
Formato
0,75 l
Regione
Lombardia
Perfetto per
Un aperitivo, Un pranzo tra amici, Un pranzo speciale, Un pranzo in famiglia, Un pranzo all’aperto, Una cena tra amici, Una cena romantica, Una cena in relax, Una cena all'aperto, Sorprendere gli ospiti, Serata in giardino tra amici, Una giornata in riva al mare
Temperatura
8-10° C
Decantazione
Da bere subito
Calice
VINI BIANCHI GIOVANI E FRESCHI
Info legali
Contiene solfiti

Il piatto Perfetto

Faggiano in umido con funghi

Abbinamenti

Antipasti
Aperitivo
Crostacei
Formaggi
Pesce
Sensazioni
Un vino che si svela subito, con quegli aromi marcatamente freschi e beverini che lo rendono un ideale compagno per un aperitivo o a tutto pasto. Femmineo, immediato, estatico, esige rispetto nonostante la sua immediata estatica, sfrontata bellezza. Aromi di frutta tropicale, agrumi e seducenti profumi di fiori. Le note fruttate e minerali ben equilibrate. Al palato ben bilanciato dalla struttura rotonda e dall’ottima freschezza. L’elegante acidità, la dolcezza ben integrata, e l’intensa mineralità si combinano per creare un armonico finale. Ideale con i piatti a base di pesce e crostacei, si abbina molto bene anche alla cucina vegetariana e ai formaggi freschi.
Curiosità
Firmamento nasce nel 2014, quando, in virtù della fresca estate, raccogliemmo uve particolarmente ricche di acidità e con scarso grado alcolico. Questo succedeva in particolare in un vigneto, il meno soleggiato dell’azienda, dove per altro di notte migliore è la visione del firmamento. Decidemmo, in sintonia con quello che è lo spirito aziendale, di non andare a toccare le caratteristiche delle uve, bensì cercammo di valorizzarne l’essenza. Bilanciammo quindi l’acidità naturale del vino finito lasciando una frazione di zuccheri non fermentati. Negli anni successivi abbiamo lavorato in campagna per ottenere uve con caratteristiche chimico fisiche per un vino molto fresco e poco alcolico.
Write Your Own Rasdsadsdeview
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account