Questo sito utilizza i cookie per offrire tutte le sue funzionalità. Cliccando su accetto, acconsenti al loro utilizzo secondo la nostra cookie policy - Leggi di più - Acconsento
Bianco
Buranco

Cinque Terre DOP "Magiöa" 2018

Condividi
Sensi
Sapore
Sentori fruttati di pompelmo, note balsamiche di salvia e lievi sentori di latte e burro fresco
Colore
Giallo dorato
Affinamento
Acciaio
Prezzo speciale 23,20 € Prezzo predefinito 29,00 €
Dettagli
Cantina
Buranco
Sapore
Sentori fruttati di pompelmo, note balsamiche di salvia e lievi sentori di latte e burro fresco
Annata
2018
Colore
Giallo dorato
Denominazione
Cinque Terre DOC
Vitigni
Bosco, Vermentino
Affinamento
Acciaio
Alcol
13% VOL
Uvaggio
60% Bosco 40% Vermentino
Formato
0,75 l
Regione
Liguria
Perfetto per
Un pranzo speciale, Una cena romantica, Una grande occasione, Sorprendere gli ospiti, Una giornata in riva al mare, Raccontare una storia a cena, Fare bella figura
Temperatura
8-10° C
Decantazione
Da bere subito
Calice
VINI BIANCHI GIOVANI E FRESCHI
Info legali
Contiene solfiti

Il piatto Perfetto

Faggiano in umido con funghi

Abbinamenti

Carne
Formaggi
Pasta
Pesce
Sensazioni
Il Magiöa di Buranco, è un gioiello delle Cinque Terre. Nel calice si presente di un colore giallo dorato intenso e brillante con leggeri riflessi di oro rosso. Profumo intrigante e complesso con sentori fruttati come il pompelmo, che si mescolano a note balsamiche di salvia e lievi sentori di latte e burro fresco. Esprimere una grande originalità e ricercatezza, sempre però rimanendo nei limiti della massima pulizia e del rigore stilistico. Al palato è ricco, polposo, strutturato e di grande persistenza; dominato dalla mineralità e dalla grande complessità, che fa alternare sensazioni di croccante e fresca acidità; ad altre di pienezza, volume ed opulenza, il tutto su uno sfondo di notevole intensità fruttata e sentori officinali. Qeusto vino è ideale per accompagnare arrosti di pesce e primi piatti della ricca tradizione culinaria ligure, sia di mare che di terra. Da scoprire anche come vino da meditazione.
Curiosità
Buranco sorge in una zona dai paesaggi mozzafiato che fa pensare alla costiera amalfitana essendo molto simile nella tortuosa alternanza della montagna alla costa, al mare e ai piccoli borghi. In territori impervi come questi, l’isolamento geografico nel passato ha determinato povertà ed una emigrazione che ha quasi spopolato alcune aree. Quell’essere rimasti sospesi nel tempo e abitanti di luoghi sì difficili, ma unici e dalla forte identità, oggi concede un cambiamento di tendenza che gioca a favore di chi sa coglierlo. Nel senso che molte tradizioni, usanze, paesaggi, sono rimasti autentici e integri, così come la biodiversità ha mantenuto la sua ricchezza. A sua volta la vitivinicoltura ha preservato un carattere unico e fortemente identitario, anche se questo settore in particolare ha visto un notevole abbandono delle terre da parte dei vignaioli sfiduciati dalle grandi difficoltà dovute all’asperità del territorio. Le strette terrazze strappate con fatica ai rocciosi crinali e le forti pendenze del suolo rendono particolarmente duro il lavoro manuale. Ma la sensibilità rivolta oggi verso il mondo del vino e nei riguardi di realtà così uniche e coinvolgenti ha acceso l’interesse sull’enologia delle Cinque Terre, incentivando i produttori a reinvestire nel settore. Dà il nome alla piccola azienda il rio Buranco che bagna queste terre affascinanti e fortunate. Magiöa è il nome del cru dal quale provengono le uve classiche della DOC Cinque Terre. La bosco, presente solo in questo areale dove riveste un ruolo principale, uva tardiva che conferisce nerbo al vino per la sua spiccata acidità. Ritroviamo poi l’albarola che dà finezza e il vermentino che determina la struttura e modera l’esuberanza dell’uva bosco.
Write Your Own Rasdsadsdeview
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account