Questo sito utilizza i cookie per offrire tutte le sue funzionalità. Cliccando su accetto, acconsenti al loro utilizzo secondo la nostra cookie policy - Leggi di più - Acconsento
Rosso
Alemat

Grignolino del Monferrato Casalese DOC "Monferace" 2015

Condividi
Sensi
Sapore
Floreale, viola e petali di rosa, poi arrivano le spezie, il pepe bianco ed i chiodi di garofano
Colore
Rosso rubino
Affinamento
24 mesi fusti di rovere francese
29,90 €
Dettagli
Cantina
Alemat
Sapore
Floreale, viola e petali di rosa, poi arrivano le spezie, il pepe bianco ed i chiodi di garofano
Annata
2015
Colore
Rosso rubino
Denominazione
Grignolino del Monferrato Casalese DOC
Vitigni
Grignolino
Affinamento
24 mesi fusti di rovere francese
Potenzialità di invecchiamento
31/dic/2023
Alcol
14,5% VOL
Uvaggio
100% Grignolino
Formato
0,75 l
Regione
Piemonte
Perfetto per
Un pranzo in famiglia, Una cena da ricordare, Serata in giardino tra amici, Un regalo inaspettato, Festeggiare, Fare bella figura, Una cena importante
Temperatura
16-18° C
Decantazione
1h
Calice
VINI ROSSI MATURI E MOLTO CORPOSI
Info legali
Contiene solfiti

Il piatto Perfetto

Faggiano in umido con funghi

Abbinamenti

Carne
Formaggi
Selvaggina
Sensazioni

Di "Monferace" sono state prodotte circa 900 bottiglie, una tiratura limitatissima. Il vino, nel bicchiere, è da subito floreale: viola e petali di rosa; poi arrivano le spezie, il pepe bianco ed i chiodi di garofano. Seguono nette, molto pulite, le note fruttate, di prugna, ciliegie sotto spirito, more. E poi, ad avvolgere e armonizzare, la vaniglia. Il palato è ampio, l’acidità percepita estremamente equilibrata; la componente tannica, ben presente, è di tannini fini; la sensazione tattile si manifesta vellutata e ci conduce ad un’ottima persistenza in bocca.

Curiosità

Solo le uve più sane e ricche, solo le uve migliori delle migliori annate hanno le potenzialità per affrontare il lungo periodo di affinamento in legno previsto dal disciplinare del Monferace.
Il vino rimane a contatto con le bucce per un ulteriore periodo di macerazione post fermentativa di 20 giorni, durante i quali il colore si fissa e si stabilizza ed il vino si arricchisce di macromolecole che ne ampliano la tessitura. La fermentazione malolattica è condotta in piccoli fusti di rovere francese, il vino rimane in contatto con le fecce fini per tutto il periodo di permanenza in legno previsto dal disciplinare di produzione, e cioè almeno 24 mesi.
Segue imbottigliamento e affinamento in bottiglia prima della messa in commercio, questa può avvenire non prima del quarantesimo mese di affinamento, a partire dal 1 Novembre dell’anno di vendemmia.

Write Your Own Rasdsadsdeview
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account