Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie - Leggi di più - Acconsento
Bianco
Castel de Paolis

Muffa Nobile 2016

Condividi
Sensi
Sapore
Agrumi canditi e confettura d’albicocche, iodio, spezie orientali, miele, pietra focaia e ricordi smaltati
Colore
Giallo dorato
Affinamento
Barrique Troncais e Allier
Prezzo speciale 28,80 € Prezzo predefinito 32,00 €
Dettagli
Cantina
Castel de Paolis
Sapore
Agrumi canditi e confettura d’albicocche, iodio, spezie orientali, miele, pietra focaia e ricordi smaltati
Annata
2016
Colore
Giallo dorato
Denominazione
Bianco Dolce
Vitigni
Moscato, Sauvignon, Semillon
Affinamento
Barrique Troncais e Allier
Alcol
13,5% VOL
Uvaggio
70% Semillon 20% Sauvignon Blanc 10% Moscato Giallo
Formato
0,375 l
Regione
Lazio
Perfetto per
Raccontare una storia a cena, Festeggiare
Temperatura
10-12° C
Decantazione
Da bere subito
Calice
VINI DOLCI O PASSITI
Zuccheri
Dolce
Info legali
Contiene solfiti

Il piatto Perfetto

Faggiano in umido con funghi

Abbinamenti

Dolci e Desserts
Curiosità

Di color oro brillante, al naso note di agrumi canditi e confettura d’albicocche, iodio, spezie orientali, miele, pietra focaia e ricordi smaltati. Dolce ma non stucchevole, rivela grande sapidità, freschezza e lunghissima persistenza dove tornano, in perfetta corrispondenza, le note iodate e fruttate. Perfetto da solo, ben freddo, oppure in abbinamento a pasticceria secca, al foie gras o a grandi formaggi erborinati.

Castel de Paolis è una bella realtà dei Castelli Romani che, in appena trent’anni, è riuscita a ritagliarsi un posto di assoluto livello nel vasto panorama vitivinicolo di questa zona, ridando lustro a questa regione a volte un po’ troppo sottovalutata. Era il 1985 quando Giulio Santarelli decise, insieme al prof. Attilio Scienza (uno degli enologi più validi e importanti d’Italia), di puntare sul potenziale di queste terre, gettando le basi per quella che sarebbe diventata una delle più importanti cantine del Lazio. Semplicemente straordinario il Muffa Nobile, un vino prodotto con uve Sémillon, Sauvignon e Moscato Giallo, lasciate sulla pianta fino a novembre quando, per effetto di favorevoli condizioni climatiche, vengono aggredite dalla muffa Botrytis Cinerea che, disidratando l’acino, fa diminuire l’acidità aumentandone la concentrazione di zuccheri. Il risultato è, quindi, un vino unico, moderatamente dolce, dagli aromi e dal gusto inconfondibili.

Scrivi una recensione
per ricevere uno sconto del 5%