Questo sito utilizza i cookie per offrire tutte le sue funzionalità. Cliccando su accetto, acconsenti al loro utilizzo secondo la nostra cookie policy - Leggi di più - Acconsento
Bianco
Maso Grener

Nosiola Vigneti Dolomiti IGT 2018

Condividi
Sensi
Sapore
Sentori di frutta polposa a nocciolo, un bouquet di fiori primaverili raccolti in vigna
Colore
Giallo dorato
Affinamento
Acciaio
15,90 €
Dettagli
Cantina
Maso Grener
Sapore
Sentori di frutta polposa a nocciolo, un bouquet di fiori primaverili raccolti in vigna
Annata
2018
Colore
Giallo dorato
Denominazione
Vigneti delle Dolomiti IGT
Vitigni
Nosiola
Affinamento
Acciaio
Alcol
12% VOL
Uvaggio
100% Nosiola
Formato
0,75 l
Regione
Trentino Alto Adige
Perfetto per
Un aperitivo, Un pranzo tra amici, Un pranzo all’aperto, Una cena tra amici, Serata in giardino tra amici, Una giornata in riva al mare
Temperatura
8-10° C
Decantazione
Da bere subito
Calice
VINI BIANCHI GIOVANI E FRESCHI
Info legali
Contiene solfiti

Il piatto Perfetto

Faggiano in umido con funghi

Abbinamenti

Antipasti
Pesce
Sensazioni
Il Nosiola rappresenta il legame con le generazioni di vignaioli che precedono quella di Maso Grener. Il Nosiola è un vino sottile e fragrante, fresco come una brezza alpina. Il profumo ricorda la frutta polposa a nocciolo, un bouquet di fiori primaverili raccolti in vigna. Il sorso è brioso e vivo, il gusto sapido e rinfrescante. Ottimo come aperitivo, la Nosiola si sposa perfettamente con i piatti a base di pesce di acqua dolce, di verdure e carni bianche.
Curiosità
Pressano è considerata la patria del Nosiola e ci sono testimonianze che indicano una coltivazione di questo vitigno autoctono già intorno al 1500. Durante l’Impero Austroungarico era coltivata quasi clandestinamente nei masi di Pressano, in quanto le Colline Avisiane dovevano essere coltivate solo con vitigni rossi (Schiava). Nel 1999 Fausto arrivato a Maso Grener, trovò tra i vigneti, 150 vecchie viti di Nosiola piantate dalla famiglia Gresleri e così hanno deciso di recuperare una piccola parte della vigna per coltivare questa varietà. Nel 2016 sono riusciti a produrre le prime bottiglie e nel 2017 le hanno condivise con i loro amici e clienti. Con l'annata 2018 arriva il riconoscimento di SLOW WINE "Vino Slow" che li gratifica e stimola a proseguire nel lavoro di valorizzazione di questo vitigno autoctono che nel passato ha caratterizzato la storia produttiva, sociale ed economica delle colline di Pressano.
Write Your Own Rasdsadsdeview
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account