Questo sito utilizza i cookie per offrire tutte le sue funzionalità. Cliccando su accetto, acconsenti al loro utilizzo secondo la nostra cookie policy - Leggi di più - Acconsento
Bianco
Frattini Laura

Vino Cotto Primus Centurione

vinobiologico
Condividi
Sensi
Sapore
Olfatto complesso di zucchero caramellato, caramella mou e orzata, tostatura di nocciole e mandorle, frutta gialla disidratata, note eteree di smalto
Colore
Giallo ambrato
Affinamento
L'invecchiamento, infine, si ottiene in botti di Rovere nell’attesa di un anno
33,90 €
Dettagli
Cantina
Frattini Laura
Sapore
Olfatto complesso di zucchero caramellato, caramella mou e orzata, tostatura di nocciole e mandorle, frutta gialla disidratata, note eteree di smalto
Annata
Blend più annate
Colore
Giallo ambrato
Denominazione
Vino Cotto - prodotto enogastronomico della Regione Marche
Vitigni
Montepulciano, Passerina, Pecorino, Sangiovese
Affinamento
L'invecchiamento, infine, si ottiene in botti di Rovere nell’attesa di un anno
Alcol
12% VOL
Uvaggio
25% Montepulciano, 25% Passerina, 25% Pecorino, 25% Sangiovese
Filosofia
Biologico
Formato
0,5 l
Regione
Marche
Perfetto per
Un aperitivo, Una cena in relax, Una cena all'aperto
Temperatura
14-16° C
Decantazione
Da bere subito
Calice
VINI LIQUOROSI
Info legali
Contiene solfiti

Il piatto Perfetto

Faggiano in umido con funghi

Abbinamenti

Antipasti
Aperitivo
Dolci e Desserts
Pasta
Sensazioni
Si presenta nel calice di un colore giallo ambarato. All'olfatto è un complesso di zucchero caramellato, caramella mou e orzata, tostatura di nocciole e mandorle, frutta gialla disidratata, note eteree di smalto. Dolce ma non stucchevole, dalla giusta componente acida. Il finale ricorda le sensazioni dolci del miele e della caramella d'orzo. Non si deve considerare il Vino Cotto unicamente come un “qualcosa da bere” a fine pasto ma, contrariamente a quanto si possa pensare, il Vino Cotto può accompagnarci sin dall’aperitivo. Diluito con acqua meglio se frizzante, infatti, risulta oltre che dissetante anche efficace a preparare il nostro stomaco al pasto. Nei primi piatti trova spazio come sostituto del vino crudo, nella preparazione di sughi e risotti, conferendogli un sapore originale. Risulta altrettanto ottimo nella cottura di carne rossa, bianca, selvaggina e verdure, sposandosi anche bene con formaggi freschi o stagionati. Può divenire inoltre ingrediente principale di torte, biscotteria e addirittura creme gelato. Ottimo infine su macedonie di frutta fresca o sciroppata.
Curiosità

Le uve per la preparazione del vino cotto Centurione dell’azienda Agraria Frattini sono raccolte al giusto grado di maturazione, con cernita da vitigni autoctoni bianchi e/o rossi. Il frutto viene diraspato e subito dopo pigiato con l’utilizzo del torchio in legno a gabbia tradizionale, per poi essere successivamente portato alla temperatura di ebollizione in caldai di rame, mediante cottura a legna a fuoco diretto. Durante la bollitura viene eliminata, con tecnica a sfioramento, la schiuma che man mano si forma e la “feccia” che si separa dal mosto raggiungendo la superficie. Una volta terminata la fase di cottura, il mosto viene trasferito nelle botti di legno di rovere, nelle quali avviene la fermentazione. Dopo la maturazione segue la fase dell’illimpidimento, in cui il vino cotto viene filtrato per ottenere il giusto grado di limpidezza. L’invecchiamento, infine, si ottiene in botti di Rovere nell’attesa di un anno.

Write Your Own Rasdsadsdeview
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account